Arquivo do blogue

domingo, 23 de agosto de 2015

The Fatima Gift

MARIA: Nascosto nel mio Cuore è il Figlio Divino, pronto a versare una nuova Pentecoste che catturerà tutto il mondo di sorpresa.


14 luglio 2015
Maria
Dal mio Cuore Immacolato sgorgheranno benedizioni che sono state tenute segrete dalla fondazione del mondo. Queste sono le imperscrutabili ricchezze di Gesù, sconosciute al mondo e nascoste al Maligno.
Il fuoco dell’amore di Dio sarà così intenso e la sapienza dello Spirito così grande, che nuovi santi, di grandissima statura, fuoriusciranno per guidare la Chiesa. Ciò che manca nella Chiesa è lo Spirito della Divina Santità, una purificazione dei cuori possibile solo dal fuoco purificatore dello Spirito.
La Chiesa deve invitare questo nuovo fuoco. È per questo che parlo. Nuovi e brillanti fuochi dell’amore divino per l’umanità si trovano nascosti nel mio Cuore, in attesa di fuoriuscire. Questi incendi sono in grado di assorbire il mondo e metterlo nelle braccia del Padre celeste.
In questi ultimi anni, il Padre invia la Donna. Nascosto nel mio Cuore è il Figlio Divino, pronto a versare una nuova Pentecoste che catturerà tutto il mondo di sorpresa. Questi sono i misteri che sto cercando di rivelare con così tanto sforzo. Le persone non capiscono. Mi hanno messa da parte. Dicono che i miei messaggi non sono importanti.
“Oh, è stato tanto tempo fa che Maria ha dato quel messaggio”, dicono. Non più. Ora parlo tutti i giorni. Il messaggio è fresco e nuovo. Io otterrò la vittoria. Sarà in ritardo, ma non abbandonerò il mondo. La mia parola quotidiana è il segno costante della mia ferma volontà.
1. C’è un percorso verso la pace?
2. Leggete la vera devozione
3. Rilasciare un fuoco di Pace
4. La promessa giornaliera di Nostra Signora
5. Il trattato nucleare con l’Iran
6. Il Nuovo Mondo creato dalla tecnologia
7. Perché? Dove? Come?
8. Prepararsi per gli eventi
1. Le promesse che hanno ancora potere
2. Cambiare la storia del mondo oggi
3. Divisioni, ma nessun divorzio
4. Le porte del mio Cuore
5. Evitare l’annientamento delle Nazioni
0. L’incendio esploderà in Iran
1. I fuochi dell’aborto
2. Satana non accetta alcun padrone
3. Le due diverse notti
4. Al termine di ogni giornata
0. Il voto del Congresso
1. Gli incendi all’interno della casa
2. La Luce di oggi
3. Il crepuscolo lascia il posto alle tenebre
4. Tre aree problematiche
5. Scosso fuori dal proprio corso
1. L’infinito flusso della bontà di Dio
2. Spegnere i fuochi dell’inferno
3. I fuochi dell’inferno
4. Quale eredità sarà trasmessa?
5. I fuochi di pace

IMMACULATI CORDIS B. MARIÆ VIRG. ET OCTAVA ASSUMPTIONIS B. V. MARIÆ

IMMACULATI CORDIS B. MARIÆ VIRG. ET OCTAVA ASSUMPTIONIS B. V. MARIÆ










Fino all’intervento di Pio XII durante la seconda guerra mondiale, questo giorno era quello dell’Ottava dell’Assunzione: vi si diceva la stessa Messa del 15 agosto dopo aver fatto memoria dell’Assunzione tutti i giorni, sino al 22, nella seconda orazione. Nel 1942, Pio XII consacrò, per invocare la pace, tutta l’umanità al Cuore Immacolato di Maria, accogliendo la richiesta della mistica portoghese beata Alexandrina da Costa di Balazar (1904-1955).
In ricordo di quest’evento, fissò la celebrazione della festa del Cuore Immacolato di Maria (il cui culto era stato diffuso, tra gli altri, da san Giovanni Eudes, ricordato pochi giorni fa), nel 1944, al giorno 22 Agosto, con doppio di II classe. Così non si fece più nulla del giorno dell’Ottava dell’Assunzione, paradossalmente occultata dalla nuova festa, dotata di rubriche stravaganti: se la festa del Cuore Immacolato era impedita da una festa particolare di rango superiore (cioè di I o di II classe avesse), in questo caso, essa non doveva essere commemorata come avrebbe dovuto secondo le rubriche, ma si faceva memoria del giorno Ottavo scomparso, con le stesse orazioni del 15 agosto e non si faceva nulla della festa del Cuore Immacolato.
Di più, l’Ufficio del Cuore Immacolato, sebbene inserito nel giorno dell’Ottava, attingeva tutto (salvo le lezioni del II e del III Notturno) dal Comune delle feste della Santa Vergine, mentre avrebbe potuto, secondo quello che sembrava essere la più semplice logica liturgica, attingere il proprio dall’Ufficio dell’Assunzione.
Per una volta, quindi, si deve ammettere la logica del calendario riformato, che ha rimpiazzato a tale ricorrenza quella della festa di Maria Regina, creata nel 1955, e già inserita al 31 maggio, e portata, quindi, al 22 agosto per sottolineare il legame della regalità di Maria con la sua glorificazione corporea.
Prima del 1944, dunque, messa dell’Assunzione. Dopo il 1944 messa del Cuore Immacolato.
Roma cristiana ha dedicato al Cuore di Maria una basilica, in Piazza Euclide (Basilica del sacro Cuore Immacolato di Maria), costruita nel 1923 grazie alle donazioni della comunità italo-canadese, istituita in parrocchia nel 1936. I lavori terminarono del 1951 e Giovanni XXIII l’elevò al rango di basilica minore nel 1959. Essa è titolo cardinalizio dal 1965.


Leopold Kupelwieser, Cuore Immacolato di Maria, 1840 circa, Chiesa di S. Pietro (Peterskirche), Vienna

Juan Patricio Morlete Ruiz, Cuore di Maria, XVIII sec., Museo Nacional de Arte, Città del Messico


Immacolata Concezione e Cuore di Maria, Chiesa parrocchiale, Ars