Arquivo do blogue

quinta-feira, 15 de agosto de 2013

Maria: vedo anche il bel regno che Gesù ha predicato. Per mezzo di Gesù, questo regno è venuto sulla terra.

1 agosto 2013
Maria
Vedo il regno di Satana con tutti i suoi piani malvagi ed i suoi poteri di distruzione. Tuttavia, vedo anche il bel regno che Gesù ha predicato. Per mezzo di Gesù, questo regno è venuto sulla terra. Tuttavia ogni persona deve credere in Gesù e venire battezzata, in modo che il regno possa entrare nella sua pienezza. Questo è quello che descriverò in questi prossimi giorni. Cominciamo.
In origine, il regno di Dio era fermamente stabilito e l’umanità godeva di una stretta amicizia con Dio, che nessuno al mondo può nemmeno immaginare. Tuttavia l’umanità ha scelto liberamente di allontanarsi da Dio (Tale era il potente inganno del Maligno.) Tuttavia, Dio ebbe l’ultima parola, promettendo che Gesù sarebbe stato inviato. Parlando di Satana, Dio disse: “Io porrò una inimicizia tra te e la donna, tra la tua stirpe e la sua”. (Gen. 3, 15)
Descriverò questo regno celeste, che Gesù ha portato sulla terra.
2 agosto 2013
Maria
Ho così tanto da riversare dal mio cuore! Mi rallegro di parlare. Il regno di Gesù inizia col rivestire l’anima nella grazia divina, la vita della Trinità. L’anima viene strappata via dalle mani di Satana, trasferita dal regno delle tenebre nel regno di luce di Gesù.
L’anima diventa una creazione nuova, piena di poteri soprannaturali. L’anima diventa figlia di Dio ed erede con Gesù, suo fratello. Tale è la gloria e la dignità conferita, nel momento in cui l’anima è rivestita di grazia divina. Con questo inizia la mia spiegazione della vita celeste, un dono che Gesù ha restaurato per la razza umana.
3 agosto 2013
Maria

Questa vita divina è la stessa vita che ho ricevuto al momento della mia Immacolata Concezione. La persona diventa figlio della Trinità e gode la vita del Padre, del Figlio e dello Spirito. Questa vita scorreva all’interno di Gesù ed è data a tutti coloro che credono in lui e sono battezzati.

Vedo tutti nel mondo. Alcuni hanno questa vita divina e altri no. Ho dolore per ogni sofferenza umana, grande o piccola, ma ho il dispiacere più grande per quelli che non hanno questa vita divina.
Gesù ha sempre detto alle persone di cercare la vera vita e di essere ricche di beni celesti. Stava parlando di questa vita divina, che vi spiegherò giorno per giorno.
4 agosto 2013
Maria
Lettore, devo prima spiegare lo stato della razza umana e come puoi guadagnare la vita divina. Il Padre celeste ha tanto amato queste persone umane testé create che le aveva rivestite di vita divina ed esse godevano di un rapporto di amicizia con lui. Tuttavia, sono state ingannate dal Principe delle Tenebre e hanno commesso l’errore terribile di disobbedire a Dio, perdendo questa vita divina. Loro e tutti i loro figli sono stati condotti nelle tenebre, dove l’uomo rimane ancora. Questa è la prima verità. L’umanità è nata nelle tenebre.
Tuttavia il Padre ha mandato Gesù, luce del mondo, per salvare l’umanità da questa morte e dalle tenebre. Per la mia Immacolata Concezione, sono stata la prima ad essere salvata. Come Gesù ha predicato ed ha radunato i discepoli, altri sono venuti alla luce. Il dono divino è stato sigillato da Gesù apparendo dopo la sua morte e risurrezione a coloro che egli aveva scelto in precedenza. Quando questi discepoli ricevettero lo Spirito Santo, la comunità di Gesù, riempita di vita divina, fu pronta a condividere quella vita con il mondo intero. Questo è stato l’iniziale dono del Padre.
5 agosto 2013
Maria
Questa piccola comunità era piena di vita divina e sapeva esattamente cosa fare. Gesù aveva ordinato loro di predicare a tutto il mondo e di fare discepoli in tutte le nazioni. Questi discepoli hanno predicato a tutto il mondo in merito alla morte e risurrezione di Gesù ed alla sua promessa di vita eterna a tutti coloro che credono nel suo potere e nel suo nome. Essi hanno invitato tutti coloro che hanno creduto alla loro predicazione ad essere battezzati.
In questo modo, la vita divina uscì da questa piccola comunità verso tutto il mondo, proprio come oggi. Io sono la predicatrice mondiale e vi invito, se non siete stati battezzati, a credere in Gesù, a pentirvi dei vostri peccati, ed a venire battezzati nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. In questo modo, la vita divina di Gesù vi renderà una nuova creazione.
6 agosto 2013
Maria
Quando lo Spirito Santo di Gesù entra con il Battesimo, l’anima diventa una nuova creatura ed un figlio di Dio. Essa è piena di poteri divini e di molte potenzialità che vengono rilasciate con gli altri sacramenti. Tutto è contenuto nel dono battesimale, anche la sua specifica chiamata a servire la Chiesa e il mondo. Vi è tanto da spiegare nei prossimi giorni! Dove posso iniziare?
Inizierò con l’anima che diventa figlio di Dio. Gesù solo gode di questo potere di fare di te un figlio di Dio. Giovanni scrive: “A quanti però l’hanno accolto, ha dato potere di diventare figli di Dio: a quelli che credono nel suo nome” (1,12). La famiglia umana è stata divisa, gettata nelle tenebre ed appesantita dal peccato. Gesù ha formato una nuova famiglia ed il Battesimo è la nascita in questa famiglia. Tutti gli angeli ed i santi sono anche membri di questa famiglia. Aiutano l’anima a raggiungere il cielo.
Tuttavia, ogni figlio di Dio deve liberamente scegliere di rimanere nella casa del Padre. Ognuno è libero, come il figliol prodigo, di prendere la propria eredità e di andarsene. Il mio cuore è addolorato, perché tanti hanno fatto questa scelta. Come voglio che si pentano e dicano: “Voglio tornare alla casa del Padre mio”. Io vado in cerca di queste anime. Io anche permetto loro di sperimentare le difficoltà in modo che comprendano le benedizioni che erano soliti godere.
Così tanto da spiegare. I doni del regno celeste sono infiniti.
7 agosto 2013
Maria
Proprio come il bambino appena nato ha molti poteri che aumenteranno man mano che cresce, così questa vita divina contiene poteri che sono destinati a crescere. Questi poteri sono come semi piantati nell’anima. Purtroppo, il terreno può non ricevere questo seme completamente e di conseguenza non c’è raccolto. Spiegherò che cosa accade quando la vita divina è pienamente accolta. Inizierò con la forza della fede.
La fede apre la porta al regno celeste e l’anima sperimenta una nuova vita. Quando un bambino diventa adolescente, sperimenta un nuovo mondo di relazioni umane. Per fede, l’anima vede le grandi possibilità di una vita con il Padre. Realizza il grande amore di Gesù che ha guadagnato queste ricchezze celesti con la sua morte. L’anima vede che io sono la sua madre celeste. Tutto è nuovo. Un altro mondo e nuove possibilità entrano nella sua visuale. Improvvisamente, l’anima comincia a sperare.
8 agosto 2013
Maria
Come la fede apre le porte celesti, l’anima comincia a rendersi conto: “Tutto questo può essere mio. Io posso vivere per sempre. Posso essere perfettamente felice”. La gioia la riempie ed è pronta a vendere tutto quello che ha per guadagnare il regno di Gesù.
Contenuto in questa speranza è un proposito che non potrà mai deluderla e un obiettivo che essa sa non essere un’illusione, perché si basa sulle promesse di Dio stesso. Piena di fede e circondata dalla speranza divina, si rende conto che il Padre la invita a prendere una decisione. Per fede, la porta è aperta. Con la speranza, la persona vede i doni celesti del Padre. Tuttavia, solo con l’amore l’anima può abbracciare il regno. Questa è la domanda divina. Sarà in grado di amare Dio sopra ogni cosa e di aprire la propria vita alle sue intromissioni?
9 agosto 2013
Maria
La fede e la speranza sono poteri divini che sollevano l’anima lontano, come un razzo, nei misteri del regno celeste. L’anima giunge alla presenza di Dio e viene sopraffatta da questi poteri interiori che spingono costantemente l’anima sempre più profondamente nella vita di Dio.

Improvvisamente, un altro potere emerge che era stato nascosto fino ad allora. L’anima sperimenta un invito, come Dio stesso parla: “Vuoi essere una con me, legati insieme per sempre?” Come è possibile? Eppure l’anima sperimenta una carità soprannaturale, una voglia di arrendersi all’amore divino.
L’anima vede anche il costo di tale resa. Tutto ciò che è individuale sarà bruciato. Solo la vita di Dio del Battesimo rimarrà. (Alcuni tristemente se ne vanno via, come il giovane ricco.) In questo momento, io resto accanto all’anima che vede che io ho accettato pienamente l’amore divino. Io aiuto l’anima ad accettare questo potere battesimale di fede, speranza ed amore. Con quella resa, la vita divina contenuta nel seme battesimale può erompere dal suo guscio protettivo.

Sem comentários:

Enviar um comentário