Arquivo do blogue

sexta-feira, 24 de maio de 2013

La Madonna apparendo a Fatima nel 1917 chiese la devozione al suo Cuore Immacolato.I PAPI E LA CONSACRAZIONE

PAPI E LA CONSACRAZIONE

La Madonna apparendo a Fatima nel 1917 chiese la devozione al suo Cuore Immacolato. Nel 1917 avvennero le sei grandi apparizioni di Fatima alla Cova da Iria (che significa Conca della Pace). La più importante di queste apparizioni è quella del 13 luglio, in cui la Madonna fece vedere l'inferno ai tre pastorelli e rivelò i famosi tre segreti. In quella occasione disse: <<Verrò a chiedere la consacrazione della Russia al mio Cuore Immacolato e la Comunione riparatrice nei primi sabati.>> Solo questo. E' perciò un errore dire che la consacrazione era stata chiesta nel 1917. Maria adempì la sua promessa (“Verrò a chiedere la consacrazione”...) in due tempi diversi. Il 10 dicembre 1925, mentre Sr. Lucia era a Pontevedra, in Spagna, la Vergine le apparve per chiedere la comunione riparatrice. Il 13 giugno 1929, mentre Sr. Lucia era a Tuy (pure in Spagna), Maria le apparve di nuovo per chiedere la consacrazione della Russia: <, durante il Pontificato di Pio XI ne comincerà un'altra ancora peggiore. Quando vedrete una notte illuminata da una luce sconosciuta, sappiate che è il grande segno che Dio vi dà che sta per castigare il mondo per i suoi crimini, per mezzo della guerra, della fame e delle persecuzioni alla Chiesa e al Santo Padre. Per impedirla, verrò a chiedere la consacrazione della Russia al Mio Cuore Immacolato e la Comunione riparatrice nei primi sabati.>>. E' da questo momento che incomincia il periodo della richiesta di Suor Lucia. E si notino due cose:

1) Sempre, conforme ai messaggi ricevuti, Sr. Lucia ha unito insieme le due richieste, quella della consacrazione della Russia e quella della Comunione riparatrice. Sono richieste integranti ed è errato vederle separate.

2) Non si parla ancora di Consacrazione del mondo.

Nel 1936 un'altra Santa: Alexandrina Maria da Costa, che il Signore fece partecipe della sua stessa dolorosa Passione, per ORDINE di Gesù, , chiese al Papa, per mezzo del padre Pinho, la Consacrazione del mondo al Cuore Immacolato di Maria. Quest'ultima supplica fu più volte rinnovata fino al 1941 e l'episcopato Portoghese la fece propria, ossia fu l'Episcopato stesso a presentarla al S. Padre.

Il direttore spirituale di Sr. Lucia venuto a conoscenza della richiesta inoltrata a al Santo Padre da parte dell'Episcopato, consigliò a Sr. Lucia di aggregarsi alla richiesta che era partita da Alessandrrina Da Costa. La suora, avutone il consenso dal Cielo, accolse il suggerimento. Fu così che essa scrisse a Pio XII il 2 dicembre 1940, chiedendo la Consacrazione del mondo “con menzione particolare della Russia”. La sensibilità di Pio XII fu molto sollecita, dal momento che il 31 ottobre 1942 il Papa, per mezzo di un messaggio trasmesso a Fatima in lingua portoghese, consacrò il mondo al Cuore Immacolato di Maria con un chiaro accenno alla Russia (ma si era già in guerra!), . Questo atto lo rinnovò a Roma nella Basilica di San Pietro l’8 dicembre dello stesso anno. Il 7 luglio 1952 Papa Pio XII poi Consacrò, infine, tutti i popoli della Russia a Maria.

Alexandrina Maria da Costa il 25 Aprile 2004 la Chiesa l'ha proclamata beata.
Si può verificare quanto dichiarato su Alexandrina Maria da Costa sul sito ufficiale del vaticano, al link qui sottostante:
http://www.vatican.va/news_services/liturgy/saints/ns_lit_doc_20040425_da-costa_it.html
Gli atti interi della Consacrazione a Maria di Papa Pio XII si trovano sul sito ufficiale del Vaticano ai seguenti link:
Atto di Consacrazione del mondo al Cuore immacolato di Maria di Papa Pio XII: " A voi, al vostro Cuore Immacolato, noi, in quest'ora tragica della storia umana, affidiamo, rimettiamo, consacriamo non solo la Santa Chiesa... ma anche tutto il mondo straziato da feroci discordie..."
Atto di Consacrazione della Russia al Cuore immacolato di Maria di Papa Pio XII:



Paolo VI nuovo successore di Pietro, sentendo forte l’invito di Maria, avanzò sulla scia dei Papi che lo precedettero e il 21 novembre 1964, durante i lavori del Concilio Vaticano II, ricordò a tutti e rinnovò la Consacrazione a Maria ribadendola nella lettera enciclica "Ad Caeli Reginam", attraverso l'istituzione "(della) festa di Maria regina, da celebrarsi ogni anno in tutto il mondo il giorno 31 maggio. (Ordinando) ugualmente che indetto giorno sia rinnovata la consacrazione del genere umano al cuore immacolato della beata vergine Maria. In questo gesto infatti è riposta grande speranza che possa sorgere una nuova era, allietata dalla pace cristiana e dal trionfo della religione."
La lettera enciclica si trova nel seguente link del sito ufficiale del Vaticano:
http://www.vatican.va/holy_father/pius_xii/encyclicals/documents/hf_p-xii_enc_11101954_ad-caeli-reginam_it.html
Pellegrino a Fatima il 13 maggio 1967, nel 50° anniversario delle apparizioni, Paolo VI invitò nella sua esortazione apostolica "Signum Magnum", ”tutti i figli della Chiesa a rinnovare personalmente la propria Consacrazione al Cuore Immacolato della Madre della Chiesa e di vivere questo nobilissimo atto di culto con una vita più conforme alla Volontà Divina, in uno spirito di filiale servizio e di devota imitazione della loro Celeste Regina”.
L'esortazione apostolica si trova nel seguente link del sito ufficiale del Vaticano:
http://www.vatican.va/holy_father/paul_vi/apost_exhortations/documents/hf_p-vi_exh_19670513_signum-magnum_it.html


A Paolo VI successe Giovanni Paolo I che, in soli 33 giorni di pontificato, riuscì a trasmettere a tutti il sorriso e l’amore di Cristo. Fu un Papa che, come ricorda bene la terra veneta, amava la Madonna con la semplicità, la purezza e l’abbandono di un vero figlio e che insegnò al mondo non solo come la Consacrazione deve essere enunciata, ma come deve essere realmente vissuta quotidianamente.LEGGERE...

Sem comentários:

Enviar um comentário