Arquivo do blogue

sexta-feira, 8 de março de 2013

GESÙ : IO susciterò un papa per tutte le nazioni. Tutti gli uomini vedranno in lui una speranza di salvezza e una liberazione dalle tenebre in tutto il mondo che presto avvilupperanno la terra, un buio di confusione, di dubbio e, a volte, anche di isteria e di auto-distruzione.







10/12/2010

Maria

Io inizierò presto a parlare con te per tutto il mondo. Riceverai queste parole come hai ricevuto tutte le altre parole. Scriverai le parole e registrerai le date corrette. Porterai queste parole a monsignor Esseff, per il suo discernimento. Se il suo cuore percepirà che questi messaggi dovrebbero essere rilasciati a tutto il mondo, essi usciranno fuori. Egli correttamente dirà che questi vengono dati ad una anima sotto la sua direzione. Il tempo è breve ed è per questo che vi ho mosso così in fretta.


11/12/2010


Monsignor Giovanni Esseff e Madre Teresa

---

Mi presento, io sono monsignor Giovanni Esseff, sacerdote diocesano di Scranton, Pennsylvania, ordinato sacerdote nel 1953. Nel 1959 Padre Pio è diventato il mio direttore spirituale. Per molti anni sono stato il direttore spirituale di Madre Teresa di Calcutta. Per fare un favore a lei, ho viaggiato in tutto il mondo, tenendo esercizi spirituali alle sue sorelle. Soprattutto, ho il privilegio di essere direttore spirituale per centinaia di anime, in ogni fase della vita spirituale. Alcuni sono principianti, altri sono in fase più avanzata e alcuni sono mistici.

Per molti anni sono stato direttore di un’anima speciale. Cinque anni fa, Gesù e Maria si sono messi a parlare a questa anima attraverso il dono delle locuzioni (come descritto da Giovanni della Croce). Queste locuzioni ammontano ora a più di 800. Io ho riconosciuto la validità di queste locuzioni tramite il discernimento. Fino ad ora queste locuzioni erano insegnamenti personali forniti per una piccola comunità che si raccoglieva in preghiera. Il 10 dicembre 2010 è iniziata una nuova fase, cioè alcune locuzioni dovevano essere dette a tutto il mondo.

Le locuzioni iniziali sono molto speciali, concentrandosi sulla visione di Fatima.

In merito alle rivelazioni private: Queste sono rivelazioni private e non vi è obbligo di credere ad essere. Se queste rivelazioni sono di aiuto alla tua fede, allora ricevile. Altrimenti, mettile da parte. Noi siamo tenuti a credere solo alle rivelazioni pubbliche.





11 febbraio 2013

Gesù

Il mondo è stato colpito dal grande annuncio delle dimissioni del papa. Dovrei smettere di parlare con i miei figli ora, nel momento in cui hanno bisogno di sentire la mia voce? Per niente. Le parole fluiranno ogni giorno come prima. L’accento sarà posto sul papato e su tutto ciò che accadrà. Non trattenete le mie parole. Io rivelerò i segreti più profondi del mio cuore, in modo che tutti i miei figli possano gioire in questa opera dello Spirito. Tutti devono pregare, con più fervore possibile. Tutti fanno parte di questa grande opera dello Spirito.

Maria

Mi rallegro che questo si sia realizzato e che il cuore di Papa Benedetto XVI abbia accolto le sollecitazioni dolci del mio cuore. Ha fatto quello che ho chiesto e adesso si fa da parte al momento giusto. Non ci sono domande che turbinano intorno a lui. Nessuno può davvero accusarlo di abbandonare la Chiesa in un grande momento di crisi. Tutto è calmo, per ora. Le grandi crisi attendono più avanti. Nessuno può accusarlo di abbandonare la nave di Pietro, perché è giunta una tempesta gigantesca. Egli ha agito tempestivamente, al momento giusto e nel modo giusto. Ho già scelto il suo successore, colui che risiede più profondamente nel mio cuore.


12 febbraio 2013

Gesù

Gli uomini non si opporranno alla mia volontà né acconsentirò al Maligno di entrare, anche se i suoi più profondi desideri sono di imporre un Papa di sua scelta. Rapidamente restringerò il campo e permetterò ai Cardinali di concentrarsi sul numero più piccolo possibile, anche se molti possono essere considerati candidati idonei. Si discuterà su questi nomi in uno spirito di apertura (anche se dietro le quinte diversi movimenti sorgeranno). Poi, improvvisamente, il mio messaggero (un Cardinale) verrà al tempio, colui che ho inviato. Egli porterà nuova luce che viene da me. Egli solleverà nuove domande. Egli chiederà: “E riguardo a Fatima? Riguardo alla richiesta della Madonna per la consacrazione della Russia? Non dovrebbe essere anche questa una domanda? Perché parliamo solo di problemi umani, quando questa domanda è tanto urgente?” Tutti si arresteranno. Fino ad allora, nessuno aveva alzato la voce a proposito. La domanda più importante era fuori dal tavolo, ma questo messaggero la farà risorgere chiaramente.

Il Papa della Promessa

Maria

Lo tengo nel mio cuore. Lo ho sempre tenuto nel mio cuore. Ora, io sto per mostrarlo a tutto il mondo. Io lo metterò sulla sedia di Pietro. È sempre stato il figlio della promessa. Quando è stato messo da parte, egli ha fatto affidamento sulla promessa. Quando è stato fronteggiato, ha fatto affidamento sulla promessa. Quando è entrato nella tenebra più fitta, egli ha fatto affidamento sulla promessa. Sa solo una cosa - la promessa che ho messo nel suo cuore decenni fa, una promessa che non ha mai rifiutato, anche quando tutto sembrava perduto. Ora, aspetta dietro le quinte, sapendo che il suo nome è scelto. Quando uscirà, tutti diranno: “Maria, la madre di Dio, lo ha scelto”.


13 febbraio 2013

Gesù

La lunga ricerca ha inizio. L’elenco dei nomi, chi è pronto e chi non è pronto. Alcuni sono fiduciosi e altri sono timorosi. Tutti i Cardinali sperimentano una serietà d’intenti in accordo con la grande decisione che si deve prendere. L’assegnazione di un voto è una grande responsabilità morale, che comporta un peso ed un fardello. Tutti la vedono in questo modo - un dovere solenne. Eppure, le loro opinioni possono variare e su chi si metteranno d’accordo non è affatto evidente. Alcuni vorrebbero un conservatore. Altri vorrebbero cercare un intellettuale. Altri vorrebbero una figura carismatica. Chi tra i Cardinali sarà in grado di ottenere il numero necessario di voti? Questa è la domanda alla superficie del conclave. Ci sono questioni molto più profonde che devono essere poste da ciascun elettore. Devono entrare alla mia presenza e rimanere alla mia presenza. Questa elezione sarà unica, molto diversa dalle altre. Coloro che sono sensibili allo Spirito Santo verranno utilizzati in modo potente e gioiranno per sempre.

I beneamati Cardinali

Maria

Io raccoglierò quei Cardinali che mi amano profondamente e farò dono loro di una sola mente e di un solo cuore, anche se non sono a conoscenza di quello che sto facendo. Essi resisteranno ad ogni sforzo che non sia mio. Essi resisteranno all’approccio politico, come se il papato fosse solo un altro ufficio umano. Saranno presi da grande timore. Per molti dei miei figli prediletti, questa sarà la loro prima esperienza in un conclave. Non voglio che loro restino tranquilli. Mi aspetto che parlino, siano attivi e che spostino il conclave nel regno spirituale a cui esso appartiene. Se uno non parlerà, ne troverò un altro al suo posto. Quando uno parlerà io toccherò il cuore degli altri affinché vedano e rispondano. Molti Cardinali saranno sorpresi nel vedere la grande devozione che circonderà rapidamente il conclave. Questo è così importante. Ciò eviterà elezioni veloci che non avrebbero portato avanti il ​​candidato giusto.


14 febbraio 2013

Gesù

Chiamo ogni persona in un posto nel mio Sacro Cuore. Ognuno è stato creato secondo il piano divino. Alcuni non capiscono il piano di Dio. Essi vivono nelle tenebre ed i grandi misteri sono nascosti a loro - il mistero della loro esistenza e il motivo per cui sono stati creati. Altri, invece, sono immersi in una grande luce fin dall’inizio. Questo è il dono della fede, dato dai genitori ai figli. In questa luce, il bambino vede ed i misteri della loro chiamata divina sono aperti a loro.

Per alcuni, questa chiamata è al papato. Ovviamente, la chiamata è data sin dall’inizio. Quindi, la persona si risveglia e il mistero viene svelato. Questo è già successo e la persona che sarà scelta già conosce nel suo cuore che egli sarà quello. Questo è il piano di Dio e non dell’uomo, anche se la decisione è apparentemente nei voti dei Cardinali.

La scelta di Maria

Maria

Chi è questa persona che si trova così profondamente nel mio cuore e che avrei scelto per il papato? Questa è una verità avvolta nel mistero più grande, un figlio sacerdote nascosto che io ho volutamente tenuto fuori dalle luci della ribalta e che rimarrà totalmente nascosto fino a quando il grande mistero verrà svelato. Poi, io lo condurrò fuori dal più grande nascondimento. Io lo rivelerò al mondo e dirò: “Questo è mio figlio. Questo è il mio diletto. Ascoltatelo”. Poi, tutte le nazioni sapranno quello che ho fatto.


15 febbraio 2013

Gesù

Gli eventi saranno guidati dalle mie mani. Ci sarà una serie di decisioni che si sposteranno lungo la retta via, andando tutte verso la meta. Vi sono persone sulla scena che posso facilmente suscitare all’azione, in modo che i miei interessi siano tutelati e tutto giunga alla sua conclusione corretta. Questo non sarà un processo breve, od uno che sarà completato rapidamente. I Cardinali andranno avanti e indietro, cercando molti possibili candidati. In tutto questo, Io li guiderò con la mia luce interiore, attirandoli verso alcuni candidati e conducendoli lontano da altri. Tutto quello che debbono fare è di lasciarsi guidare dal mio Spirito. Un numero sufficiente seguirà lo Spirito in modo che l’obiettivo del conclave sarà raggiunto.

Un momento di gioia di Maria

Maria

Il tempo è fecondo, come una donna che sta per partorire. Questo è esattamente ciò che accadrà. Porterò alla luce del sole colui che ho tenuto così nascosto, sempre alimentandolo e fornendogli un luogo in cui vivere. Ora è il momento per lui di farsi avanti.

Mi rallegro. Mi rallegro gioiosamente in tutti questi eventi. Essi sono determinati dallo Spirito di Dio ed essi verranno portati a compimento in quanto lo Spirito soffia continuamente su tutta la Chiesa. Sì, tutta la Chiesa deve condividere profondamente questi eventi perché la vostra madre è in procinto di generare il ​​papa che consacrerà la Russia al mio Cuore Immacolato. Tutto questo non può più essere ritardato.


16 febbraio 2013

Gesù

Mi prendo il giusto tempo per spiegare ogni parte in dettaglio in modo che il quadro completo sia chiaro. Le dimissioni di Papa Benedetto sono l’inizio della grande guerra. Ora è l’ora del conflitto, quando gli eserciti di Satana sorgeranno fino a distruggere la Chiesa. Tuttavia, queste dimissioni sono state una sorpresa, la Donna vestita di sole ha preso l’iniziativa. Vedendo tutto ciò che è a venire in futuro, ha dato inizio alla guerra. Questa mossa a sorpresa ha spostato tutto. Ora, Satana deve adeguarsi alla realtà di un nuovo papa che vede così chiaramente che questa è l’era di Maria. Il novo papa farà entrare l’umanità in questa epoca di Maria. Prenderà tutte le misure. Egli non sarà scoraggiato da alcun ostacolo. Egli non porrà alcuna fiducia nelle proprie capacità e sa che il mondo può essere salvato solo grazie all’intervento di mia Madre. Egli vede chiaramente ciò che deve essere fatto e non perderà altro tempo, nel prendere tutte le misure.

Un Papa modellato da Maria

Maria

Ho modellato questo nuovo Papa con le mie mani. I nostri spiriti sono come uno, uniti dallo Spirito di Dio. Lui comprende i miei piani e ascolta le mie parole. Cammina con me. Gli ho mostrato i miei segreti ed ho condiviso con lui i miei piani. Tutto ciò che egli fa è guidato da me. Egli non farà passo senza invocare il mio nome.

Come l’ho tenuto per me, come nessun altro, sempre preparandolo per il momento in cui io dirò al mondo: “Questo è il mio papa, modellato dalle mie mani. Sarà una luce per le nazioni e la gloria del mio popolo, Israele”. Nessuno lo sconfiggerà, anche se lui non ha alcun potere. Nessuno lo distruggerà, anche se le fiamme dell’inferno hanno già tentato di farlo. Lui è mio, nascosto per tanti, tanti anni nel mio cuore ed ora sta per essere rivelato al mondo intero.


17 febbraio 2013

Gesù

Tenete gli occhi aperti. Guardate tutti gli eventi del mondo che improvvisamente cominciano ad accadere. Si tratta di una risposta all’annuncio del Santo Padre. La guerra è cominciata. Il primo colpo è stato sparato. Non ho aspettato che Satana agisse. Io non gli ho dato la possibilità di decidere il calendario. Ho portato il Papa a prendere questa azione straordinaria perché volevo decidere il tempo e l’impostazione. Ora il colpo è stato sparato. Si tratta di un colpo di fede, di fede che lo Spirito guiderà la Chiesa.

Tenete gli occhi aperti. Vedrete la risposta demoniaca. Vedrete chi egli muoverà ad atti di violenza, chi porterà sulla scena mondiale. Egli deve portare coloro dei quali egli controlla l’azione. Il tempo però è stato spostato in avanti. In caso contrario, egli avrebbe avuto più eserciti e maggiori forze. Egli è costretto a iniziare con quello che ha già in atto. É troppo tardi per implementare tutto quello che voleva. Le sue forze non sono così forti come sarebbero state. L’annuncio ha suscitato quelli che credono in me. C’è grande aspettativa. Eppure, la Chiesa stessa non è ancora pronta, ma a ciò si porrà rimedio con il nuovo papa che ho già illuminato.

Eventi mondiali a venire

Maria

Il tempo è breve. I miei figli devono essere preparati. Gli eventi accadranno presto. Vedete loro per quello che sono. Anche se si verificano in varie parti del mondo, ci sarà sempre lo stesso schema. Alcune zone di oscurità sono il risultato di azioni peccaminose durate un lungo periodo di tempo. Ci sarà una grande debolezza, l’incapacità di resistere ad una grande forza. Questa grande forza improvvisamente irromperà o porterà una crisi all’apice. I risultati saranno come un fuoco che trabocca e si riversa fuori, danneggiando ciò che è più vicino. Nessuno di questi eventi faranno tremare la terra, ma nel loro insieme essi costituiscono un grave problema, che porterà le risorse del mondo al punto di rottura. Poi, la rottura avverrà, l’ultima di una lunga serie di eventi e circostanze. Questo evento farà veramente cambiare l’immagine. Tutti inizieranno a vedere ciò che è così evidente a chi conosce le mie parole. La guerra è cominciata. L’altro lato ha risposto, cercando di spezzare la volontà delle persone. Quanto il mondo avrà bisogno di me in questo momento. È per questo che io susciterò il papa di mia scelta.


18 febbraio 2013

Gesù

Tutti gli eventi sono legati tra loro. Non accade nulla in modo isolato. Tutti sono parte della storia, la storia continua del bene e del male, lo scontro dei regni in cui l’uomo viene catturato. Questo è il suo posto, il suo ruolo, e solo per rivelazione egli può capire. Se qualcuno si oppone a questa rivelazione, allora sarà tenuto all’oscuro, totalmente all’oscuro delle forze del bene e del male che sono in gioco nel corso della storia. L’uomo non è passivo. Egli deve agire e prendere decisioni. Senza la rivelazione, agisce nelle tenebre, inconsapevole del ruolo che sta giocando. È per questo che parlo. Un grande dramma si sta svolgendo e, in questi momenti, le grandi e importanti scene sono quelle che si svolgeranno. Può l’uomo comprendere? Sarà la Chiesa capita? È per questo che parlo.

Liberare il potere distruttivo

Maria

Felice la persona che ascolta, capisce e crede a queste parole. Sono luce nel buio, spieganti tutti gli eventi e anche parlanti prima del tempo degli eventi che non sono ancora accaduti.

Un grande potere distruttivo è stato impiantato nel terreno della storia. Non è ancora stato rilasciato. A causa delle preghiere di molti, è stato spinto indietro, spostato fuori rotta e reso meno distruttivo. Tuttavia, questo potere distruttivo è stato piantato. Il terreno è stato fatto ricettivo dai peccati dell’umanità. Questo seme distruttivo è stato protetto dal rifiuto dell’uomo di pentirsi, quando così tante opportunità e così tanto tempo è stato concesso. Ora, il potere distruttivo deve fuoriuscire in modo che io possa ancora una volta reclamare il suolo della terra. Terrò i miei figli al sicuro, se mi ascoltano.

Le dimissioni del papa sono il mio passo iniziale per proteggervi. Vedete questo atto straordinario per quello che è – il primo passo della vostra madre celeste in riparo dei suoi figli.


19 febbraio 2013

Gesù

Solo l’uomo giusto sarebbe stato paziente e fedele. Tale è Papa Benedetto XVI, un Papa secondo il mio cuore che Io ho scelto come mio Vicario. Ora ha completato il suo corso. Egli è il ponte tra due grandi papi. Ha fornito il tempo necessario di transizione da uno all’altro. Ora che il tempo di Benedetto è completato, posso sollevare colui che andrà ad integrare il Papa Giovanni Paolo II, che ha visto la sua missione, ma sapeva che come papa non sarebbe arrivato a vederne il suo compimento.

Che cosa resta da fare per portare la Chiesa nel terzo millennio? Certo, il mondo è nel terzo millennio e Papa Giovanni Paolo II è stato il Papa che ha aperto il millennio. Tuttavia, la Chiesa non ha ancora trovato la sua strada. A dispetto di questi due grandi papi, Giovanni Paolo II e Benedetto, la Chiesa sta scivolando indietro e non tiene il passo. Devo dare alla Chiesa un nuovo ruolo, un ruolo sorprendente, in modo che tutto il mondo vedrà che la Chiesa non segue il mondo, ma è molto più avanti del mondo. Questo può avvenire solo con la forza di Dio che interviene negli eventi mondiali.

Quando questi interventi divini accadranno (e non ce ne saranno pochi), il mondo dirà: “In questa oscurità, dobbiamo cercare la luce della Chiesa, perché in tutto il resto non c’è nessun potere e nessuna saggezza”.

Gli eventi distruttivi

Maria

Così presto e così in fretta arriveranno le svolte distruttive. Le pareti non possono più trattenere le inondazioni. La superficie della terra non può più contenere i fuochi che bruciano sotto. Io uso questi dati per descrivere la storia umana. Le inondazioni del male e l’egoismo hanno eroso le fondamenta. Queste inondazioni presto sfonderanno i muri che sostengono la società. Ciò che è stato ordinato e tranquillo sarà pieno di confusione e di agitazione. Gli incendi che bruciano sotto la superficie sono le ire degli uomini che irromperanno attraverso la distruzione fisica di parti dell’universo. Sì, l’uomo ora possiede armi di distruzione di massa che non sono mai state utilizzate.

Il papa che io farò sedere sul trono di Pietro sarà il mio segno per il mondo che ho previsto tutti questi eventi e ho predisposto per loro. In questi giorni, egli parlerà la mia parola e tutti la ascolteranno. I cuori orgogliosi saranno spezzati da questi eventi. L’umanità sarà umiliata di fronte ai suoi nuovi problemi e cercherà la luce. Troveranno questa luce sulla Cattedra di Pietro. Vedete questa elezione papale per quello che è veramente. Il mio cuore materno, che prevede tutto ciò che è dinnanzi, sta mettendo il mio figlio prediletto, il mio amato, sulla Cattedra di Pietro.


20 febbraio 2013

Gesù

La gente cerca ragioni del perché il Papa si dimetterà. Si dovrebbe guardare nel mio Sacro Cuore. Egli darà le dimissioni, perché è mia volontà che si dimetta. Egli vede correttamente se stesso come il mio strumento. L’ho preso tra le mie mani sante e lo ho utilizzato durante questi anni per guidare la mia Chiesa. Egli ha portato alla Chiesa la sua luce ed il suo intelletto. Egli ha costantemente offerto spiegazioni chiare della sua verità e, cosa più importante, ha cercato di far brillare la luce della fede a ogni domanda concepibile. Vive di quella luce e ha cercato di lanciare quella luce (come lui così profondamente la afferra) su ogni questione. Egli ha posto un fondamento intellettuale. Tutti coloro che cercheranno nei suoi scritti troveranno la chiarezza e la ragione.

Ora, devo portare un altro papa alla Cattedra di Pietro. Egli avrà un obiettivo diverso, uno che Benedetto veramente condivide ed in cui crede profondamente. Come ho messo una grande luce di conoscenza in Benedetto, così ho messo la grande luce di mia madre nel nuovo papa. Il suo cuore è pieno di Maria. Vive in lei e, letteralmente, respira in lei. Il suo nome è sempre sulle sue labbra. Lei è quella che lo ha preparato e scelto fin dall’inizio. Come Benedetto, egli porterà alla Cattedra di Pietro esattamente quello che ho messo nel suo cuore. Egli non si vedrà portare i suoi talenti. Lui sa che sono troppo pochi. Egli porta Fatima nel suo cuore. Questo sarà il suo primo regalo. Egli porta anche Gerusalemme nel suo cuore. Questo è il suo secondo dono. Quando avrà dato questi due doni alla Chiesa, il suo pontificato sarà completato, così come Benedetto XVI lo ha ora completato.

Il Papa di Fatima

Maria

Cosa posso dire ora che quel momento sta per essere soddisfatto, il momento che ho aspettato e pianificato? Sto per elevare alla Cattedra di Pietro il papa di Fatima, il papa che consacrerà la Russia, ma farà molto di più. Egli immergerà la Chiesa nella devozione a me. Il mio nome sarà sempre sulle sue labbra. Sarò innalzata come mai prima nella storia della Chiesa. Attraverso il Papa, la Chiesa respirerà in me. Ogni respiro darà nuova vita. Egli non porterà i propri doni, perché i doni che gli ho dato sono molto maggiori. Tutti gli uomini vedranno i cambiamenti e le benedizioni che si verificheranno.


21 febbraio 2013

Gesù

Il mondo intero attende nell’attesa della notizia. Chi sarà il nuovo papa? Esso scandisce la lista dei Cardinali per vedere chi è “papabile” (in grado di essere papa). Questo è il modo normale di procedere. Anche i Cardinali esamineranno nella loro mente le qualità necessarie del papa, la sua età, la sua salute, la sua preparazione ed esperienza. Essi valuteranno le necessità della Chiesa e peseranno i “pro” e “contro”. Questa è la loro responsabilità e la soddisferanno bene.

Tuttavia, come il conclave inizierà, saranno coinvolti in un nuovo spirito. Il loro modo di pensare precedente verrà messo da parte. Una lista nuova di valori sarà messa davanti a loro. Essi rifiuteranno molti dei loro pensieri precedenti, perché lo Spirito soffierà la sua saggezza nei loro cuori. (È qui che risiede la vera saggezza - nel cuore). Come molti saranno coinvolti in nuove azioni, qualcosa di davvero unico accadrà nei loro cuori. Avranno in mente un nuovo volto del papa, una nuova idea di quello che dovrebbero cercare in un papa. Alcuni candidati che avevano pensato essere forti saranno visti come carenti. Altri candidati che non avevano mai considerato sembreranno abbastanza plausibili. Tutto questo sarà l’iniziale ed importante azione del mio Spirito.

Il mistero del Conclave

Maria

Che mistero! I Cardinali entreranno in questo mistero. Alcuni entreranno del tutto nel mistero. Essi verranno al centro del mistero. Vedranno tutte le verità e tutte le ramificazioni. Avranno saggezza piena e perfetta per questo conclave. Essi saranno solo alcuni di essi. I loro cuori saranno fissi su di me e sono stati preparati da me a causa della loro profonda devozione a me per tanti decenni.

Altri potranno godere di grande saggezza e vedere molte parti della mia scelta, ma il grande mistero non sarà dato a loro. Essi devono essere umili e riconoscere che vedono molto, ma non vedono tutto. Devono riconoscere quei Cardinali che io ho scelto. Devono stare con questi Cardinali e guardare a loro per la saggezza nelle loro decisioni. Se lo faranno, condivideranno per sempre la gloria di aver scelto il papa del mio Cuore Immacolato.

Altri Cardinali condivideranno solo in parte il mistero. Sono Cardinali di buona volontà che hanno permesso ad alcune parti della loro chiamata spirituale di farsi avanti. Molti di questi avranno grandi difficoltà a comprendere quello che sto facendo ed ad aprirsi a una nuova azione dello Spirito. Tuttavia, anche a questi tendo la più grande delle opportunità della vita - di condividere l’elezione di un papa che sarà un mio figlio speciale e guiderà la Chiesa attraverso la sua ora più buia.

Infine, ci sono alcuni che non posso invitare nel mistero. Devo dire questo apertamente. Essi mi hanno chiuso il loro cuore. Mi hanno rifiutato, non solo una o due volte, ma nel tempo e più volte. Mi hanno messa da parte e hanno negato le mie prerogative legittimi. Non voglio dare loro un nome. Loro sanno chi sono. Io non li condanno. Sto semplicemente dicendo che quando sarà il momento, non saranno assolutamente in grado di penetrare in questo mistero. Eppure, anche ad essi non chiuderò la porta. Se poi si pentiranno, fin nel segreto del loro cuore, sarò felice di accoglierli e dare loro, inoltre, un ruolo in questo grande mistero che darà forma al futuro del mondo. In caso contrario, possono stare solo lì, al di fuori del mistero.

Inoltre, se qualche Cardinale decide di opporsi attivamente a questo mistero, io lo taglierò fuori del tutto. Essi sperimenteranno solo il buio della notte che essi stessi hanno scelto. Ho parlato chiaramente. Lasciate che i Cardinali leggano tutto questo prima di entrare in conclave.


22 febbraio 2013

Gesù

Io sto giungendo più vicino al mondo che mai. Quanto più il mondo mi disprezza, tanto più Io verrò. Tuttavia, i risultati della mia venuta varieranno a seconda delle disposizioni del mondo. Quando un padre tratta con un figlio ribelle, egli deve affrontare, e talvolta anche punire. Quando tratta con un bambino affettuoso, può prendere il bambino in un abbraccio d’amore. L’umanità deve decidere se si tratterà di un ribelle o di un bambino amorevole.

Il conclave non sta in piedi da solo, come un evento isolato, staccato da tutto il resto della storia umana. Il conclave è parte integrante della storia, così come la Cattedra di Pietro, per tutti questi secoli, ha condiviso ed ha formato la storia umana. Quel ruolo del papa continuerà. Il ruolo del nuovo papa sarà più integrato e più centrale alla storia umana di ogni altro papa.

Parlo così semplicemente, ma in modo serio. Il conclave e la scelta del papa è una parte del quadro complessivo della storia. I Cardinali devono aspettarsi che la mia mano sarà su questo conclave più di ogni altro. Ho bisogno di risvegliarli. Essi devono essere edotti in saggezza soprannaturale in modo che giungano alle urne correttamente. Ancor più, essi devono portare saggezza soprannaturale nelle loro discussioni con gli altri Cardinali. Il conclave tutto deve pensare in modo soprannaturale. Io verrò. Troverò i Cardinali che sono figli ribelli che vogliono presentare il loro candidato, o amabili bambini che cercano solo il candidato del Padre celeste.

Il Conclave di Maria

Maria

Chiedo ai Cardinali, per un attimo, di mettere da parte tutti i loro calcoli, di predisporre le loro menti e di venire dinnanzi a me. Se faranno questo, parlerò a loro come una madre amorevole.

Ascoltate con attenzione. Ho un figlio speciale nel mio cuore. É nascosto da voi. Proprio non sapete chi è. Io voglio che voi abbiate le vostre discussioni come i Cardinali hanno sempre fatto. Vedo i vostri sforzi per prepararvi. Vedo la serietà con cui prendete questo peso, questo fardello che è caduto su di voi. Fate quello che i Cardinali fanno normalmente. Non diventate ansiosi. Chiedo solo la vostra normale collaborazione umana.

Ora vengo alla mia richiesta speciale. Ciò che è importante non è tutta la conoscenza che potete acquisire in questi giorni, ma la spiritualità nel vostro cuore. Di volta in volta, cercate quella vita di devozione. Immergetevi nella solitudine della preghiera. Mettetevi spesso da parte, dando molto più tempo per il Santissimo Sacramento di quanto abbiate mai fatto nella vostra vita. Ci vediamo lì. La vostra madre celeste vi preparerà per il suo compito. Questo conclave non è il vostro compito, è il mio.


23 febbraio 2013

Gesù

La sedia più alta del mondo sarà presto vacante. Non è una posizione creata dall’uomo o sostenuta da forze naturali. Questo ufficio ha resistito per secoli e sarà presente anche al mio ritorno nella gloria. È sostenuto dalla mia promessa che le porte degli inferi non prevarranno contro la mia Chiesa. Il papato, come altre istituzioni, ha visto alti e bassi momenti. Eppure, questa barca di Pietro ha attraversato le maree e non ha mai fatto naufragio. Ora, questa sedia di Pietro è stata portata a questo momento speciale da un papa che ha obbedito alla mia voce interiore, che avrebbe dovuto consegnare le chiavi del regno ad un altro.

Che momento solenne e unico nella storia moderna. Un papa vivente cede i suoi poteri in modo che un altro papa li possa ottenere. Un papa vivente si allontana dalla cattedra di Pietro così che un altro possa prendere il suo posto. Solo Io avrei potuto realizzare questo evento in quanto il mio Spirito Santo ha agito forzatamente nel cuore di Benedetto. Egli avrebbe servito quanto a lungo avrei voluto da lui.

Comprendete la grandezza di questo atto. Ancor più, capite l’unicità di quello che ho fatto. Vedetelo come un segno che ho appena iniziato ad agire. Dovevo realizzare queste dimissioni altamente inusuali e quindi consentire al conclave di procedere nel suo solito modo. Perché ho fatto questo? Cosa sto facendo? Tutti i Cardinali devono vedere questo. Essi non devono accostarsi al conclave come si pensava in precedenza. Siano pronti per i miei fermenti speciali nei loro cuori e per le mie azioni speciali all’interno dello stesso conclave.

Maria

I Cardinali non possono tirare una tenda in modo che non si veda quello che stanno facendo. Tutti gli occhi del cielo saranno su di loro. Tutti gli occhi della terra vedranno un giorno ciò che è avvenuto in queste riunioni straordinarie. Gli eventi saranno raccontati attraverso i secoli. So che c’è il segreto, ma il segreto non riguarda le azioni e gli interventi celesti divini. Questi non devono essere tenuti segreti.

All’inizio del conclave (e anche prima del suo inizio) ci saranno segni divini. I Cardinali parleranno di “coincidenze”. Ce ne saranno così tanti di questi segni che ogni Cardinale di grande fede si renderà conto di quanto sto guidando questo processo. Questi segni influenzeranno notevolmente il pensiero di molti. Ancora più importante, il livello di fiducia dei Cardinali nei diretti interventi divini crescerà forte e stabile. Questo è il primo stadio - cuori che sono pronti a credere perché hanno visto.

Come i Cardinali si riuniscono più intensamente nei giorni prima del conclave, questo mi fornirà una maggiore opportunità. Lavorerò nel cuore dei miei Cardinali speciali tramite un’illuminazione. Essi inizieranno a vedere, non un candidato certo, ma una visione dello scopo di questo conclave. Questo manderà in frantumi tutto il loro falso ragionamento e li purificherà. Essi saranno purificati nel mio cuore e messi in grado di agire di conseguenza durante il conclave stesso.


24 febbraio 2013

Gesù

Gli eventi si svolgeranno, tutti guidati dallo Spirito Santo. Egli susciterà voci che diranno la verità e affronteranno i problemi. Si tratta di un conclave dell’ora delle più grandi tenebre. Il mondo sarà presto assalito da eventi che sono ben al di là delle sue risorse per poter rispondere. La turbolenza che ne seguirà sarà la più grande che il mondo abbia mai visto. Questo è ciò che intendo per “l’ora”. È l’ora, l’ora del grande scontro tra i due regni, l’ora in cui ciò che si nasconde diventa chiaro a tutti. L’ora non è solo un breve periodo di tempo, ma un lungo periodo di grande guerra.

Chi deve guidare la mia Chiesa, all’inizio di questo irrompere? Chi ha la luce, la saggezza, e soprattutto, la santità per sedere sulla Cattedra di Pietro. Queste sono le domande che i cardinali devono porsi.

Maria

In questi giorni ho portato il mio figlio sacerdote sempre più profondamente nel mio cuore. Egli sa di non dover parlare. Il suo compito è quello di essere immerso nel mio Cuore Immacolato. Io lo nutro con la massima fede. Egli non ha assolutamente alcun dubbio che io lo eleverò. Egli non ha alcun controllo degli eventi che porteranno alla sua elezione. Egli non ha bisogno di alzare un dito, perché il mio braccio potente lo porrà nel centro del conclave. Quando sarà chiamato ad uscire fuori, egli risponderà, sapendo che questa è la volontà di Dio.


25 febbraio 2013

Gesù

Ogni opzione è sul tavolo. I cardinali le prenderanno tutte in considerazione. Poi, porterò alle loro menti nuovi pensieri, che in un primo momento non avevano mai pensato. Li lascerò scendere per i propri percorsi e giungere ai loro vicoli ciechi. Io li lascerò cercare e cercare la risposta. Chi dovrebbero elevare alla Cattedra di Pietro? Solo quando avranno apparentemente esaurito ogni possibilità, il pensiero entrerà nel loro cuore. Poi, si muoveranno verso di me e Io li condurrà rapidamente.

Maria

Nessuno conosce il candidato nascosto così bene, così profondamente, nel mio cuore. Lo ho volutamente tenuto sepolto nel mio amore. Egli non si muoverà. Egli non griderà. Sarà coperto nella grande oscurità, come la nuvola ha coperto e protetto gli Israeliti nel deserto.

Solo quando separerò il mare della confusione e mostrerò ai cardinali dove camminare, questa nuvola sarà sollevata. Essi vedranno chiaramente di dover camminare dove non avrebbero mai pensato di dover camminare. Io li devo rassicurare, così come Dio ha rassicurato gli Israeliti, che è sicuro il camminare tra le onde dischiuse.


26 febbraio 2013

Gesù

Poiché Io apro il mio cuore a tutte le nazioni, a tutte le culture ed a tutti i popoli, io susciterò un papa per tutte le nazioni. Tutti gli uomini vedranno in lui una speranza di salvezza e una liberazione dalle tenebre in tutto il mondo che presto avvilupperanno la terra, un buio di confusione, di dubbio e, a volte, anche di isteria e di auto-distruzione. Queste saranno le forze che saranno presto scatenate. Prima che ciò accada, io porrò sulla scena un papa che parlerà la mia parola e libererà i poteri del regno. Non insegnerà a nome proprio, né porterà avanti la saggezza umana. Parlerà la mia parola, esattamente come lo ho abituato a fare.

Maria

Ora che il tempo è così vicino, io svelerò i profondi segreti del mio cuore, tenuti nascosti per tanto tempo. Ho preparato questo papa con le più grandi grazie. Io l’ho modellato nel buio del mio grembo e presto, molto presto, io lo porterò alla luce del giorno. Su di lui è l’unzione di Gerusalemme, perché è lì che andrà e finirà i suoi giorni nel papato.

Conosce già il mio piano e lo realizzerà esattamente come io lo ho disposto davanti a lui. Egli non devierà, verso sinistra o verso destra. Egli discernerà tutti gli eventi del mondo, per se stesso e per la Chiesa. Egli alzerà la sua voce come nessun altro papa, perché lo Spirito del Signore è su di lui. Quando gli anni del suo pontificato breve saranno stati completati, i semi della nuova vita saranno piantati. Il suo papato preparerà la Chiesa per tutto ciò che seguirà in questo terzo millennio.


27 febbraio 2013

Gesù

Quanto tempo è stato perso. I doni di Dio messi da parte. Tante volte ho parlato ai miei servi, i profeti. Ho dato loro messaggi celesti perché tutto il mondo li ascoltasse. Ho affidato questi messaggi alla mia Chiesa, la mia sposa. A chi altro avrei dovuto darli? Lei è uscita dal mio fianco. È la nuova Eva. Non darei questi messaggi a un altro. Voglio che la mia sposa sia esaltata. Eppure, come esitante accetta le mie parole. Gli anni passano e lei non vede il tesoro che si trova nel suo seno. Lei ritarda e ritarda. Tiene nascosto quello che dovrebbe essere proclamato sui tetti.

Niente più di tutto questo. Il tempo è troppo breve. La necessità di una mia parola profetica è troppo pressante. Non posso più semplicemente inviare messaggeri. Devo inviare un papa che sia il messaggero. A lui voglio parlare, direttamente, da cuore a cuore, anche faccia a faccia. Tutto il mondo saprà che questo papa è un profeta alle nazioni.

Maria

Per tanto tempo ho tenuto questo futuro papa nel mio petto, nascosto dalle nazioni, ma chiamato ad essere la loro luce. L’ho cresciuto nella mia parola e la ha spesso proclamata. Egli non è estraneo alla profezia. Lui capisce il dono. Egli conosce la mia voce.

Sappiate che sto alzando molto di più di un papa. Sto sollevando un profeta alle nazioni. Tutto il mondo ascolterà perché non sarà solo una parola di saggezza, ma una chiara parola profetica. Non è timido o intimorito. Egli non nasconde il dono. Egli non sarà innalzato per posizionare la lampada sotto il moggio. Sa a chi appartiene la mia parola.

Improvvisamente, una nuova luce risplenderà, una sorpresa, un nuovo aiuto per i miei figli che sono così confusi dalle tenebre del mondo. Io susciterò questo papa e profeta per i miei piccoli che credono che io posso parlare direttamente a loro.


28 febbraio 2013

Gesù

Il pontificato di Papa Benedetto giunge alla fine. La Chiesa lo saluta per tutto quello che ha fatto. Si ritira con grande dignità, una vera benedizione per tutti. Lo prendo in disparte in una nuova e più profonda solitudine. Eppure, è a portata di mano, pronto a guidare ed aiutare colui che Io susciterò. Il suo ruolo non è finito, appena cambiato. Anche lui non può vedere tutto quello che ho in serbo per lui, fino a che non abbraccerà il suo successore per la prima volta. Solo allora si renderà conto della grande benedizione che è stata data al mondo con le sue dimissioni. Questa parte è ancora nascosta ai suoi occhi. Qualcuno che lui ha aiutato in gioventù con i suoi scritti, lo aiuterà nei suoi ultimi anni con la sua presenza e la sua saggezza.

Maria

Il giorno è arrivato. I passi finali saranno presi. La Chiesa non avrà papa. Questo non è un momento di lutto, come in passato. È il momento di una decisione, presa nella fede e realizzata dalla mia mano. Io guiderò Papa Benedetto nel suo luogo di solitudine. Sarò presente a lui come mai prima. Io lo riempirò con la massima saggezza. Il suo valore aumenterà e crescerà. Egli arriverà a comprendere il nuovo ruolo che ho per lui. Egli vivrà all’ombra del pensionamento, ma abiterà nella luce. Sarà una luce guida per il nuovo papa, che costantemente cercherà la sua saggezza. Lo allevio dalle sue funzioni in modo che gli altri suoi consigli possano venire fuori come un fiume che scorre.


1 marzo 2013

Gesù

Ciò che è nascosto sarà rivelato come i giorni passano. In primo luogo, il disegno nascosto ed i piani dei Cardinali. Molti nutrono la segreta speranza di essere la scelta. Altri nutrono la speranza di potere portare avanti il proprio candidato. Questa è la loro più grande speranza, perché si vedono come troppo sconosciuti per salire al papato. Tutto questo sarà uno spingere avanti e indietro, una disputa tra varie personalità e idee. Tutto questo infine avrà termine e lascerà il posto ad una seria discussione dei candidati - davvero troppi e troppo diversi. Il campo non è limitato agli italiani o agli europei. I Cardinali pensano al mondo e alla domanda, è tempo per un’altra parte del mondo di far fuoriuscire un papa? Questo modo di pensare è importante perché farà allungare gli orari. I Cardinali si rifiuteranno di rinunciare alle loro speranze. Vedono che Benedetto ha cercato di riconquistare l’Europa e non ha avuto successo. Perché provare di nuovo? Perché mettere la Chiesa nelle mani di un europeo? Questo sarà un problema principale nelle discussioni.

Maria

Molti mettono in dubbio la saggezza di un paese non europeo. Non è il papato in Europa? Non è il papa il vescovo di Roma? Quindi, ci sarà una grande resistenza da parte di molti ad accettare anche la premessa che un non europeo debba essere eletto. Le forze sono prevalenti in favore dell’Europa, ma la marea per spostare il papato fuori dall’Europa è forte. Questa sarà una battaglia continua, prima ancora che i candidati siano chiamati. Nessuna delle due parti cederà rapidamente, né permetterà agli altri di far passare i loro candidati. Coloro che propendono per un papa di paese non europeo non hanno il potere di eleggerlo, ma esercitano un grande potere per fermare le elezioni.


2 marzo 2013

Gesù

Quando tutto comincerà a diventare chiaro ai Cardinali, vedranno la grandezza della loro chiamata e la responsabilità schiacciante che è scesa su di loro. Essi vedranno lo stato del mondo, così pronto ad andare in pezzi. Vedranno una Chiesa, portante un raccolto completo in alcuni continenti e con poco da mostrare in altri. Essi vedranno la minaccia musulmana, in continua crescita e sempre minacciosa.

Eppure, vedranno di più. Vedranno il mio Sacro Cuore, pieno di amore ancora così tante volte respinto, anche da parte della mia Chiesa. È nel mio Cuore che devono entrare. Solo lì potranno vedere e capire. Nessuno dovrebbe sedere sulla cattedra di Pietro che non sia vicino al mio cuore. Non ho chiamato un intellettuale. Non ho chiamato una personalità affascinante. Voglio un tipo di papa - un Papa il cui cuore brucia con il mio, la cui saggezza viene dallo Spirito Santo, e il cui papato seguirà la mia direzione. Chiunque altro non è accettabile in questo momento della storia del mondo e della Chiesa.

Maria

Parlerò chiaramente. Le parole devono essere come un coltello, un taglio al cuore. Non datemi un papa che non consacrerà la Russia al mio Cuore Immacolato. Fate che lui non sia vago su questo tema. È già tardi, molto tardi. Questo deve essere il suo obiettivo primario. Il consacrare la Russia deve essere stato posto nel suo cuore già anni fa. Io rifiuto ogni candidato per il quale la consacrazione della Russia non è al primo posto nei loro cuori. Se i loro nomi sono portati avanti, io personalmente li sconfiggerò. Agirò attraverso quelli che sono i miei amici più cari.

Ho previsto questo conclave. Ho ispirato il Santo Padre Benedetto a riguardo di coloro che ha scelto come Cardinali. Ho molti Cardinali che hanno a cuore la consacrazione della Russia. Alcuni lo fanno più apertamente di altri. Questo problema non è da accantonare. Se coloro che guidano il conclave vogliono metterlo sotto il tavolo, allora io susciterò coloro che lo rimetteranno sul tavolo. Consacrare la Russia deve essere il primo sogno del papa, non il suo ripensamento o qualcosa che avrebbe potuto raggiungere.


3 marzo 2013

Gesù

Io non abbandono i miei servi. Non dò loro la mia promessa per poi non mantenerla. La mia parola è questa. Il conclave che sta per iniziare porterà avanti un papa sorprendente, uno che nessuno avrebbe mai pensato, perché è così nascosto nel mio cuore. Cammina nel mio Spirito e conosce i miei desideri. Segue una luce che è stata con lui per anni e anni. La stessa luce che lo ha guidato al papato continuerà a guidarlo. Poiché segue la mia luce, sia il mondo che la Chiesa saranno benedetti.

Non permetterò a nessuno di bloccare la sua ascesa alla Cattedra di Pietro. Anche se molti saranno del tutto sorpresi, non permetterò loro di mettersi in mezzo. Io sgombrerò il campo da tutti gli ostacoli e lo presenterò ai Cardinali come colui che Io ho scelto. Anche con questi segni chiari, alcuni non accetteranno la mia scelta, ma saranno in minoranza. La maggior parte dirà: “Il Signore ha chiaramente dimostrato la sua scelta”.

Maria

Egli aspetta con molta calma, sapendo che non c’è nulla che possa fare o dovrebbe fare. Egli è l’unico scelto e su di lui ho impostato il mio sigillo. La sua è stata una vita di preghiera e di devozione, di attività e di solitudine. Aspetta, non con ansia, ma in attesa. Non ha idea di come io porterò avanti la sua elezione, anche se sa che ho scelto lui. Ha conseguito i miei segreti nel suo cuore e li custodisce con cura.

Egli è considerato da molti e tuttavia rimane ancora sconosciuto. Aspetta il momento in cui lo chiamerò sul centro della scena. Quando le luci si accenderanno, sarà totalmente preparato, meglio di ogni altro papa nella storia perché si è soffermato così a lungo nel mio Cuore Immacolato. Lui sa esattamente quello che mi aspetto da lui ed egli lo darà a me come un figlio fedele. Egli mi darà tutto. Egli non tratterrà nulla. Egli seguirà solo il mio piano, mettendo da parte tutte le sue idee. Egli è colui del quale ho detto: “Egli porterà la mia luce alle nazioni”.


4 marzo 2013

Gesù

Io non sovraccarico quelli che chiamo. Li preparo e dò loro tutte le grazie interiori necessarie per il loro compito. Questo era vero per Benedetto che ho preparato per anni col suo lavoro a Roma. Ho anche preparato il futuro papa, immergendolo in molti tipi di esperienze pastorali e guidandolo a cercare sempre ogni azione di Dio. È stato un esploratore, cercando in tutto ciò che è nuovo e accettando nel suo cuore tutto ciò che poteva benedire la Chiesa. Queste sono le nuove benedizioni che egli porterà alla Cattedra di Pietro.

Vi è di più, molto di più. Non sarà solo una somma delle sue esperienze che condividerà, ma tutto quello che gli ho detto, tutto quello che gli ho spiegato. Per molti, molti anni ho parlato al suo cuore. Anche lui non si rende conto di tutto ciò che Io ho accumulato dentro di lui. Sa solo che Io lo eleverò per il papato e tutto ciò che ha ricevuto, tutta la saggezza che ho messo nel suo cuore e che tutte le indicazioni per il futuro della Chiesa devono essere versate. Ci saranno nuovi tesori e nuove direzioni, il tutto in modo rapido, in un breve periodo di tempo che segnerà questo pontificato

Maria

Non siate sorpresi dal fatto che ho preparato il mio figlio sacerdote per questo grande compito. Immediatamente, il suo pontificato sarà immerso nella più grande oscurità. Le forze dell’inferno si renderanno conto di cosa ho fatto. Vedranno, meglio di altri, il dono completo. Si renderanno conto di che cosa ho compiuto. Queste forze stavano per distruggere la Chiesa. Esse sono state in agguato lungo il percorso, pronte a rubare e perfino a distruggere. Improvvisamente, la Chiesa non è più su questa strada. Tutti i loro piani non serviranno a nulla.

Il mio papa guiderà la Chiesa su un nuovo percorso. Egli dirà a tutti: “Questa è la strada che dobbiamo percorrere”. Anche se lui è il papa, molti non saranno d’accordo. Molti, e sottolineo questo, molti si opporranno a lui e anche lo minacceranno. Tuttavia, questo nuovo papa è come un bambino che conosce solo la voce di sua madre. Egli risponderà a tutti i suoi critici: “Questo è il modo in cui la mia madre celeste vuole che io guidi la Chiesa. Non è lei la madre della Chiesa?”


5 marzo 2013

Gesù

L’ora è vicina nella quale effonderò su tutta la Chiesa tutto l’amore che ho nel mio Cuore. Benedetto XVI ha reso possibile tutto questo con le sue dimissioni. Improvvisamente, la Cattedra di Pietro è vuota. La Chiesa non ha un leader umano. Tutto il mondo attende la decisione dei Cardinali. Esiste un’apertura. La Chiesa prega e aspetta. Darò alla Chiesa più di un nuovo papa. Questo è il momento di un’azione straordinaria del mio Spirito. Tutti gli uomini vedranno, siano essi cattolici o no, che Io ho fatto ciò che non era previsto.

Questo aprirà la mia Chiesa ad una nuova speranza. Se ho realizzato questa azione sorprendente al più alto livello della mia Chiesa, non farò lo stesso a tutti i livelli? Tutti gli uomini vedranno che lo Spirito Santo ha agito in un modo unico. Gli occhi di tutti saranno aperti. Una nuova era avrà inizio quando tutti i cattolici saranno ancora una volta aperti alle azioni dello Spirito Santo.

Maria

Il tempo è troppo prezioso e l’ora è troppo importante per consentire a questa decisione di riposare nelle mani dell’uomo. I Cardinali voteranno e, secondo le procedure stabilite, i loro voti eleggeranno il nuovo papa. Questo non cambierà. È prima che eleggano un candidato che lo Spirito si muoverà in modo sorprendente. Egli conosce la scelta del mio cuore. Lui sa cosa deve essere fatto per portare avanti questo figlio sacerdote. Egli inviterà i cardinali a cedere ai suoi suggerimenti. Se non lo faranno, allora aumenterà le sue manifestazioni. Se quelli al comando continuano a resistergli, allora susciterà altri cardinali. Essi proclameranno le parole di direzione dello Spirito. Tuttavia, la cooperazione umana dei Cardinali è necessaria. Il nuovo papa deve ricevere i loro voti. Questo non cambierà, ma il modo in cui i Cardinali giungeranno a quel voto sarà visto da tutti come chiari suggerimenti dello Spirito Santo.

http://www.sanctusjoseph.com/locuzionialmondo/Indice.html

Sem comentários:

Enviar um comentário